A Torino dal 12 al 14 febbraio il 28° Automotoretrò

Saranno ancora una vo5E7X5179.jpglta i padiglioni di Lingotto Fiere ad ospitare Automotoretrò. In mostra 20 Formula 1 e oltre 700 auto e moto.

Nella sezione classica, quella di auto e moto d’epoca, che ha esaurito tutti gli spazi disponibili, 20 Formula 1 saranno le regine dell’evento, per ricordare e celebrare i 60 anni di questa categoria, che iniziò nel 1950 con la vittoria di Nino Farina. Sarà proprio l’Alfa 158 prima vincitrice del Mondiale la regina del gruppo alla quale faranno da damigelle d’onore Maserati, Cooper Lancia, BRM, March Beta, Tecno, Ligier, Ferrari spazzaneve, Alfa Marlboro, Alfa Brabham Martini, Osella, ATS, McLaren Hunt, Tyrrell Alesi, Lucchini Ferrari.

Saranno presenti l’ASI Automotoclub Storico Italiano che presenta due prestigiose Alfa Romeo carrozzate da Castagna e Stabilimenti Farina, la Federazione Motociclistica Italiana, i Club di Marca Alfa Romeo nel centenario della fondazione, il Registro Fiat che presenta una Cisitalia D-46 monoposto, una 1500 6 Cilindri Barchetta e una 1100 S che ha partecipato a tre Mille Miglia,  il Lancia Club con le Appia: carrozzate  Pininfarina, Vignale e Zagato. Autobianchi, Peugeot e i più importanti Club, che esporranno il meglio delle loro collezioni. Saranno presenti due pezzi eccezionali, la Cisitalia 202 del Museo Pininfarina recentemente  restaurata e una F1 con motore Lancia Aurelia costruita da Brandoli negli anni ‘50

L’Esercito, l’Arma dei Carabinieri e la Polizia di Stato esporranno una serie di modelli storici di grande interesse e più recenti mezzi in dotazione. In ambito motociclistico di grande interesse la presentazione del “Registro delle moto Piemontesi” che espone numerosi esemplari opera dagli innumerevoli costruttori della Regione. Importante la presenza dei commercianti di auto e moto, a riprova della validità di Automotoretrò, quale area d’incontro tra domanda e offerta. Saranno oltre 700 le vetture in vendita.

Tra gli altri motivi di interesse, la presenza di 300 espositori di accessori, ricambi e di “automobilia” ai quali si affiancheranno 60 operatori del modellismo. Faranno il loro esordio ad Automotoretrò gli orologi quelli che equipaggiavano i cruscotti delle auto più prestigiose e quelli legati invece alla storia delle corse e del motorismo.

Di rilievo, la mostra di “giocattoli d’epoca” organizzata da Bossina e Cravetto, sul tema  “Cento Anni Alfa Romeo”. Saranno esposte auto a pedali e grandi modelli della famosa Alfa P2 degli anni ’25 quotati oltre 7.000 euro.

Automotoracing la nuova sezione della rassegna dedicata a preparatori, scuderie, progettisti e organizzatori è una splendida realtà. Tra i costruttori presente la Gloria Cars, con diverse versioni delle Gloria, monoposto ad alte prestazioni, motorizzate con propulsori motociclistici, con potenza sino a 220CV presente il famoso Enzo Osella che esporrà una vettura moderna e una di qualche anno fa.

Importante la presenza di Assomotoracing l’associazione che patrocina tutte le manifestazioni  motoristiche mantenendo  rapporti con  con vari enti come  l’AISA, IAAD, ATA. Il giorno di San Valentino domenica 14 febbraio alle Signore sarà offerto l’ingresso a prezzo ridotto 5 euro in luogo di 10 euro.

Orari e tariffe: Venerdì 12: dalle 15 alle 20 – Sabato 13 e Domenica 14 dalle 9.00 alle 19.00. Ingresso 10 € –  ridotto 5 €.

A Torino dal 12 al 14 febbraio il 28° Automotoretròultima modifica: 2010-02-10T03:41:00+01:00da velocipedista
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento