Alfredo Sivocci, vincitore della più lunga corsa italiana su strada

sivocci_alfredo.jpgMilano, 4 gennaio 1891 – 10 luglio 1980

Ciclista di buone possibilità, comincia a correre nel 1908, a 17 anni, vincendo come dilettante 9 corse tra cui il campionato italiano. Fu professionista dal 1910 al 1926 e corse per la Swift, la Sénior, la Legnano, la Bianchi, la Stucchi e la Dei. Si distinse soprattutto in prove di resistenza. Nel suo primo anno da professionista disputò il Giro d’Italia ma du costretto al ritiro nell’ultima tappa.

Ha avuto modo, di tanto in tanto, di trovar spazio per cogliere qualche apprezzabile succe1214737293SIVOCCI Alfredo.jpgsso, non ha però toccato vertici particolarmente significativi: probabilmente per la sospensione dell’attività per la grande guerra che gli ha impedito una più ampia affermazione.

Dopo alcuni successi nel ’16 (nell’Albisola-Alassio, nel Gran Premio UCAM-Milano e nel Circuito Brianteo) colse le affermazioni più significative nel ’19 nella Gran Fondo, nella Torino-Trento-Trieste e nella XX Settembre, tutte prove di resistenza.

Oltre al Giro del Veneto del ’22 tra i suoi successi si ricorda “il Giro della Provincia di Milano” una cronocoppie che disputò con Gaetano Belloni. Era il 24 giugno 1917 quando Sivocci e Belloni corrono i 102 chilometri sul percorso Milano-Como-Erba-Milano. Si era in tempo di guerra e presero il via solamente quattro coppie: Girardengo-Gremo, Belloni-Sivocci, Ferrario-Bordin e Egg-Lucotti. I due registrarono la straordinaria media di 37,450 km/h. Il ritardo dei secondi, i favoritissimi Girardengo e Gremo fu di 54″.

Per nove volte al Giro d’Italia, ha ottenuto come miglior piazzamento il quarto posto nel ’22; ha vinto tre tappe: a Napoli nell’11, a Mantova nel ’23 (davanti a Girardengo che s’impose in otto delle dieci tappe in programma) e a Milano nel ’24. A fine carriera diventò direttore sportivo dell’Atala (e della Lygie), guidandole per moltissimi anni con profitto.

(testo tratto da Wikipedia e www.museodelciclismo.it)

Alfredo Sivocci, vincitore della più lunga corsa italiana su stradaultima modifica: 2009-01-07T07:11:00+01:00da velocipedista
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento