Sante Gaiardoni – i tre giorni d’oro di un grande campione

Piangeva, Bepi il meccanico. Piangeva di gioia, s’intende. Incurante dei flash dei fotografi, l’uomo baciava la medaglia d’oro ancora cinta al collo del figlio ciclista, fresco alloro olimpico nella specialità del chilometro da fermo. È questa una delle istantanee che restano più impresse a chi ha vissuto la XVII Olimpiade, quella romana. Ciò che non sapeva, l’orgoglioso padre, era che … Continua a leggere