Gli aneddoti del Giro d’Italia

Gli aneddoti sono uno degli aspetti più gustosi e più “veri” dell’epoca eroica del ciclismo. Ecco una piccola rassegna di episodi riguardanti la corsa rosa…. GIRO D’ITALIA 1909 Il Giro d’Italia 1909 fu la prima edizione di questa competizione. Le notizie relative alla corsa si diffondono tramite dispacci telegrafici che l’organizzazione espone per informare gli interessati, ma i più fortunati … Continua a leggere

Luigi Malabrocca, la prima maglia nera del Giro d’Italia

Luigi Malabrocca Tortona, 22 giugno 1920 – Garlasco, 1° ottobre 2006. Andava in fuga dietro al gruppo. Entrava nei bar e non ne usciva più. Si nascondeva nelle scarpate, nei fienili, nelle cantine, forava le gomme della sua stessa bici. Una volta si tuffò addirittura in una specie di pozzo, vuoto, ma un contadino baffuto, la pelle rosolata dal sole, … Continua a leggere

Carlo Oriani, “el Pucia”

Carlo Oriani (Cinisello Balsamo, 5 novembre 1888 – Caserta, 3 novembre 1917) Vinse il Giro di Lombardia nel 1912 e il Giro d’Italia nel 1913. Era un astro nascente del ciclismo italiano, poi venne la Prima Guerra Mondiale. Arruolato nei bersaglieri ciclisti, si ammalò di polmonite per aver attraversato il Piave a nuoto durante la ritirata di Caporetto e morì … Continua a leggere

Alfredo Binda, il migliore corridore del mondo

Alfredo Binda (Cittiglio, 11 agosto 1902 – 19 luglio 1986) La storia dell’unico atleta della storia pagato per non partecipare al Giro d’Italia. Alfredo Binda affascinò l’immaginario popolare nell’età di mezzo di uno sport che cominciava a diventare professionistico pur avendo ancora tratti pionieristici: strade dissestate, materiali primitivi (le bici pesavano una dozzina di chili, per cambiare rapporto bisognava fermarsi), … Continua a leggere

Faenza in fibrillazione per l’arrivo del Giro del centenario

Una grande vetrina per la città, le sue attività produttive, le sue attrazioni turistiche e più in generale per tutta la Romagna. Questo sarà l’arrivo del Giro d’Italia a Faenza, dove il prossimo 24 maggio si concluderà la 16esima tappa, con partenza da Forlì e ben quattro salite da percorrere per gli atleti in gara. Davide Cassani, commentatore tecnico di … Continua a leggere

Alfonso Calzolari, un “fascio di nervi” da Vergato al Giro d’Italia

Alfonso Calzolari (Vergato, 30 aprile 1887 – Ceriale, 4 febbraio 1983) Nato a Vergato, sulle colline bolognesi, il 30 aprile 1887, ancora in tenera età si trasferì con la famiglia nella vicina Bologna. Da giovinetto trovò occupazione come operaio presso una fabbrica di letti e, alla fine di ogni giornata di lavoro, si recava su di una bicicletta sgangherata, acquistata … Continua a leggere

Wladimiro Panizza, il veterano del Giro d’Italia

La storia di Wladimiro Panizza FORNACI DI FAGNANO OLONA 5 giugno 1945 CASSANO MAGNAGO 21 giugno 2002  Corse il Giro d’Italia per 18 volte: Vladimiro Panizza era un ciclista generoso, ha corso fino a 40 anni e ci ha lasciato a 57 perchè il suo grande cuore ha deciso di fermarsi. Lo chiamavano il brontolone del pedale.Lasciò il ciclismo nell’ … Continua a leggere

Il Giro d’Italia non ferma a Rimini ma a Faenza

E’ ufficiale, i riminesi salutano il Giro d’Italia. La notizia arriva da una dispiaciuta Donatella Turci, assessore comunale allo sport, che comunica come le condizioni per ‘portare a casa la tappa’ non ci siano. L’accordo con gli organizzatori della gara, l’Rcs, è ormai sfumato a causa di numerosi ostacoli, in primis il nuovo Governo a San Marino e la conseguente … Continua a leggere

Giro d’Italia: Forlì sede di tappa

Ancora non si può parlare di ufficialità vera e propria, fino alla presentazione del Giro del centenario, prevista per il 13 dicembre al Teatro La Fenice di Venezia. Ma una tappa partirà da Forlì il 24 maggio 2009. “Ci è arrivata la comunicazione che Rcs verrà a fare il sopralluogo a Forlì entro fine novembre – conferma l’assessore comunale allo … Continua a leggere

Una donna al Giro d’Italia

Fu l’unica donna che ha corso il Giro d’Italia assieme agli uomini rivoluzionando tutte le convenzioni sociali. Un diavolo in gonnella negli anni epici del ciclismo. Ecco la storia straordinaria e misconosciuta di Alfonsina Morini da Castelfranco Emilia, maritata Strada, inarrestabile protagonista di mirabolanti imprese ciclistiche. Classe 1891, di origini poverissime, Alfonsina Strada sfida ogni convenzione sociale: a inizi Novecento, … Continua a leggere