Il Vigorelli – tempio del ciclismo su pista

Di ciclismo su pista non si sente più parlare. E dire che anche in questa disciplina l’Italia poteva vantare campioni ed impianti sportivi all’avanguardia. Come il Vigorelli, di Milano, di cui vi proponiamo la storia fino ai giorni nostri. Nasce la pista milanese Ciclismo a Milano vuole da subito dire pista. Al primo circuito in terra battuta del Trotter, ne … Continua a leggere

A Riolo Terme ritorna il prestigioso Convegno dell’Associazione Italiana Medici del Ciclismo

Il 19 e 20 novembre due giornate con i massimi esperti internazionali del settore. Con loro saranno presenti anche numerosi atleti, tra cui il due volte campione del mondo Gianni Bugno, il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana, Renato Di Rocco Nel corso di due intense giornate Riolo Terme sarà al centro dell’attenzione del mondo del ciclismo nazionale e internazionale ospitando … Continua a leggere

Luciano Succi, da Forlì – gregario di Coppi e Bartali

  QUANDO COPPI MI SI PRESENTO’ DICENDO: “MI CHIAMO COPPI; FAUSTO COPPI” E NESSUNO LO CONOSCEVA Luciano Succi è nato a Forlì il 31 gennaio 1915, quinto di otto fratelli (tre maschi e cinque femmine). Selezionato per i Mondiali 1937 di Copenaghen fra i dilettanti, poi vinti da Leoni, la vigilia della corsa fu investito da una macchina e si … Continua a leggere

La Parigi – Rouen e le prime corse ufficiali della storia

Italia e Francia si sono sempre divise sul tema del ciclismo: la rivalità che ora oppone gli appassionati fra Tour de France e Giro d’Italia ha radici antiche, che risalgono al 1869, quando i francesi ci battono sul tempo e organizzano la prima gara ufficiale in bicicletta della storia: la Parigi – Rouen di 123 km. L’Italia risponderà solo l’anno … Continua a leggere

Girardengo e Pollastri, Rai Fiction produce il film sul campione e il bandito

Lo scorso 6 aprile a Torino il primo ciak del film che racconterà la vera storia del bandito e del campione. Come cantava Francesco De Gregori, è «una strana storia di cui nei giorni nostri s’è persa la memoria, una storia d’altri tempi, di prima del motore quando si correva per rabbia o per amore». La storia avvincente di Costante … Continua a leggere

Biagio Cavanna – l’orbo veggente

Riconosceva i campioni dai fianchi, poi ne studiava il collo e il torace, infine ne ascoltava il cuore. Parlava in dialetto, odiava il bastone bianco, si toglieva il basco solo quando cominciava a massaggiare. Le sue mani erano come occhi: vedevano, anzi di più, prevedevano. Per questo Biagio Cavanna era soprannominato “il mago di Novi”, “l’orbo veggente”, o “l’omon di … Continua a leggere

Il primo volo dell’Airone – esce il nuovo libro di Carlo Delfino e Giampiero Petrucci

Il 2 gennaio di cinquant’anni fa si spegneva il più grande campione di ciclismo di tutti i tempi. Ma per noi è Fausto Coppi è ancora vivo. Ha novant’anni e abita nei nostri cuori e nei sogni di ogni ragazzo che sale su una bicicletta. E’ per questo che più che la commemorazione della morte (l’Africa, la malaria, l’agonia, l’imperizia … Continua a leggere

Maurice Garin – era italiano il vincitore del primo Tour de France

Maurice Garin – Arvier, 3 marzo 1871 – Lens, 18 febbraio 1957 Nasceva 139 anni fa Maurice Garin. Deve la sua notorietà per essere stato il primo vincitore del Tour de France nel 1903. Era italiano di nascita, ma optò però per la nazionalità francese e con il tricolore transalpino conquistò molte delle sue vittorie. Maurice Garin nasce ad Arvier, … Continua a leggere

La storia del Giro d’Italia

13 maggio 1909, ore 3.00 del mattino, Milano. Quasi 130 persone in bicicletta si affollano nell’oscurità di una notte che di lì a poco lascerà strada al primo albeggiare. E’ la prima edizione del Giro ciclistico dell’Italia, ormai più noto come Giro d’Italia, la corsa in rosa. Vi partecipano in 130, più o meno; lo termineranno meno di 49 ciclisti. Otto … Continua a leggere

50 anni fa moriva Fausto Coppi

Fausto Coppi: cinquant’anni fa, il 2 gennaio 1960, moriva il Campionissimo e nasceva il mito. E cinquant’anni dopo, l’Italia del ciclismo ne celebra l’era, l’epopea, la carriera, la vita. Si comincia a Castellania (Alessandria), dove Coppi è nato il 15 settembre 1919. Oggi alle 10.30 si tiene una Messa, 80 posti a sedere, altri 70 in piedi, però sul piazzale … Continua a leggere