La Parigi – Rouen e le prime corse ufficiali della storia

Italia e Francia si sono sempre divise sul tema del ciclismo: la rivalità che ora oppone gli appassionati fra Tour de France e Giro d’Italia ha radici antiche, che risalgono al 1869, quando i francesi ci battono sul tempo e organizzano la prima gara ufficiale in bicicletta della storia: la Parigi – Rouen di 123 km. L’Italia risponderà solo l’anno … Continua a leggere

Maurice Garin – era italiano il vincitore del primo Tour de France

Maurice Garin – Arvier, 3 marzo 1871 – Lens, 18 febbraio 1957 Nasceva 139 anni fa Maurice Garin. Deve la sua notorietà per essere stato il primo vincitore del Tour de France nel 1903. Era italiano di nascita, ma optò però per la nazionalità francese e con il tricolore transalpino conquistò molte delle sue vittorie. Maurice Garin nasce ad Arvier, … Continua a leggere

La storia del Giro d’Italia

13 maggio 1909, ore 3.00 del mattino, Milano. Quasi 130 persone in bicicletta si affollano nell’oscurità di una notte che di lì a poco lascerà strada al primo albeggiare. E’ la prima edizione del Giro ciclistico dell’Italia, ormai più noto come Giro d’Italia, la corsa in rosa. Vi partecipano in 130, più o meno; lo termineranno meno di 49 ciclisti. Otto … Continua a leggere

La storia della Legnano

La storia dei grandi marchi di biciclette italiane comincia dalla L di Legnano. Nessun marchio ciclistico come la Legnano può vantare un numero simile di successi in campo sportivo, grazie a campioni come Binda, Guerra, Bartali, Coppi e Baldini. Quello della Legnano è uno dei marchi ciclistici più antichi e conosciuti del mondo. Fin dal 1902 il nome Legnano ha … Continua a leggere

La storia di Learco Guerra, la locomotiva umana

Learco Guerra, la locomotiva umana Bagnolo San Vito (MN) 14 ottobre 1902 – Milano, 7 febbraio 1963 Lo chiamavano “la locomotiva umana” per la grande potenza che mostrava in pianura. Il soprannome glielo affibbiò il direttore della Gazzetta dello Sport Emilio Colombo dopo aver notato le sue grandi doti di passista.   Sempre sorridente e disponibile, visse da un punto … Continua a leggere

Gli aneddoti del Giro d’Italia

Gli aneddoti sono uno degli aspetti più gustosi e più “veri” dell’epoca eroica del ciclismo. Ecco una piccola rassegna di episodi riguardanti la corsa rosa…. GIRO D’ITALIA 1909 Il Giro d’Italia 1909 fu la prima edizione di questa competizione. Le notizie relative alla corsa si diffondono tramite dispacci telegrafici che l’organizzazione espone per informare gli interessati, ma i più fortunati … Continua a leggere

A Settimo Torinese una due giorni di ciclismo d’epoca per Telethon

Nella antica torre di Settimo Torinese una mostra con 15 pezzi rari e svariati cimeli e fotografie che rappresentano un secolo di pedalate nel mondo dei corridori. Il 12 e 13 dicembre 2009 sarà allestita una mostra temporanea in contemporanea con la maratona televisiva di Telethon.  Un ambiente pittoresco e accogliente per scoprire tutto sulla storia della bicicletta e un appuntamento a cui … Continua a leggere

Giovanni Gerbi, il Diavolo Rosso

Ostinato, innovatore, perfezionista, furbo. Un mito: Giovanni Gerbi, il primo vincitore del Giro di Lombardia Piombò nel bel mezzo di una processione mentre era in fuga. Il prete alla vista di questo indiavolato con un maglione rosso, lo definì con un soprannome che ancora oggi è più conosciuto del suo stesso nome: il diavolo rosso.  Giovanni Gerbi nasce il 4 … Continua a leggere

I musei del ciclismo

Sono diversi i musei italiani dedicati al ciclismo ed ai suoi maggiori protagonisti. In questo post ne elenchiamo diversi, che possono diventare meta di una visita domenicale. Ovviamente sta a voi suggerirne altri se ne conoscete.       Museo del Ciclismo “Ghisallo” Santuario Madonna del Ghisallo Via Garibaldi 22030 Magreglio (CO) Responsabile: Fiorenzo Magni Tel. 031-965175 Fax 039-329983   … Continua a leggere

La storia di Enea Dal Fiume, vincitore della prima Coppa Placci

ENEA DAL FIUME, il vincitore della prima Coppa Placci nel 1923 ENEA DAL FIUME, nato a Castel Guelfo (Bo) il 24.10.1891 e deceduto a Imola il 25.07.1966. Passista- scalatore. Ha sfidato i campioni del passato correndo come dilettante, dilettante fuori-classe e isolato. Senza alcun dubbio, è stata la figura più rappresentativa del ciclismo imolese degli anni ’20. Causa il primo … Continua a leggere