MONDIALI SU PISTA, ORO ALL’AZZURRA BRONZINI

Bronzini Pista.jpgPRUSZKOW (POLONIA) – L’oro per Giorgia Bronzini, ai Mondiali su pista di Pruszkow (Polonia), e’ arrivato dopo tre piazzamenti azzurri ai piedi del podio (uno suo e due di Elisa Frisoni). Piacentina, 26 anni il prossimo 3 agosto, la Bronzini non ha deluso le aspettative, comportandosi da vera leader di Coppa del mondo e dominando la gara che piu’ le si addice e sulla quale aveva puntato con mesi di preparazione specifica.

La Bronzini ha subito preso il comando delle operazioni, accumulando punti nei primi due sprint. Una fase di attesa al terzo e quarto, poi una serie costante, sempre a punti, dal quinto al decimo sprint, fino a mettere insieme il bottino di 18 lunghezze, che le hanno consegnato il titolo. Argento per la cubana Yumari Gonzalez Valdivieso, con 15 punti; bronzo, invece, per la britannica Elizabeth Armitstead, con 13.

”Sono orgogliosa di quello che ho fatto – dice la neocampionessa della corsa a punti -. La mia e’ una rivincita sulla corsa dello scratch”. In questa specialita’, nella gara disputata venerdi’, l’ azzurra ha chiuso al quarto posto. ”Ancora non me ne rendo conto – aggiunge -. Sono stata guidata in modo perfetto dal ct Edoardo Salvoldi”. Giorgia Bronzini ha vinto con tre punti di vantaggio sulla cubana Gonzalez, che, nonostante 15 punti, si e’ dovuta accontentare dell’argento.

”Ho sprintato molto, ma facevo fatica ad intascare i cinque punti decisivi – commenta la campionessa -. Correvo inoltre con il body di leader della Coppa del mondo nella specialita’, quindi ho dovuto lavorare duramente. Pero’ sono davvero molto contenta”. Anche il ct della Nazionale donne Savoldi e’ soddisfatto dalla vittoria e dalla tattica adottata in corsa: ”Quella di oggi e’ stata una delle piu’ belle affermazioni. Inizialmente avevo dei dubbi sulla resistenza di Giorgia, perche’ continuava a sprintare, ma lo ha fatto senza perdere troppe energie. Negli ultimi giri era l’atleta che ne aveva piu’ di tutte. Adesso abbiamo un conto in sospeso per il prossimo anno con Elisa Frisoni”.

Il rammarico rimane infatti per il quarto posto della Frisoni nel keirin, che si somma al quarto posto conquistato nell’omnium: ”Oggi sono un po’ delusa – dice Elisa – Non ho sbagliato niente tatticamente, eppure e’ bastata quella frazione di secondo per non prendere la giusta posizione e conquistare il podio. Un vero peccato. Sono pero’ molto contenta per Giorgia”.

(Fonte ANSA)

MONDIALI SU PISTA, ORO ALL’AZZURRA BRONZINIultima modifica: 2009-03-29T21:16:00+00:00da velocipedista
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento