Tour de France: storia e aneddoti

Tour de France: storia e aneddoti della corsa più bella del mondo   Biciclette senza pignoni, tappe notturne di 400 km, sabotaggi caserecci… ecco un miscuglio di ricordi che fanno parte della storia della corsa ciclistica più bella ed importante del mondo.     Una delle grandi inesattezze riguardo al Tour de France è che sia stato creato dal giornale … Continua a leggere

La storia della Benotto

Il marchio nasce a Torino nel 1931 da una idea di Giacinto Benotto, un giovane ciclista di 24 anni.   Presto la produzione raggiunge le 500 biciclette al giorno, un numero record per gli anni ’30. Dopo 20 anni, Giacinto Benotto, assieme a moglie e figlie decide di provare nuovi orizzonti in America. Così il 21 agosto 1952 arriva a … Continua a leggere

La storia della Gloria

E’ il 1922 quando Alfredo Forcesi fonda in Viale Abruzzi 42 a Milano la Gloria. Non lo sa ancora, ma da lì a poco quella fabbrica sarà la fucina dei più grossi talenti italiani della bicicletta, come Faliero Masi ed Ernesto Colnago, che proprio alla Gloria iniziano a lavorare negli anni ’30. La storia sportiva della Gloria comincia bene: dopo … Continua a leggere

L’addio a Coppi 51 anni fa. Venturelli: “Ero il suo erede”

51 anni fa la morte di Fausto Coppi. Per celebrare il ricorso del grande campione riportiamo una testimonianza particolare: quella di Romeo Venturelli, scelto da ragazzo da Fausto nella San Pellegrino, direttore sportivo Gino Bartali, che ricorda: “mi diceva: ma sto’ disgraziato va sempre così forte in discesa?”     A Castellania (Alessandria), dove il Campionissimo era nato nel 1919, … Continua a leggere

Ecco com’ era il ciclismo eroico – di Cino Cinelli

Ecco il racconto che nel 1997 il mitico Cino Cinelli (proprio quello divenuto famoso per i manubri e le sue biciclette) fece alla Gazzetta dello Sport ricordando il “suo” ciclismo. Strade bianche: si mangiava polvere e fango. Tubolari piu’ larghi e pesanti mezzo chilo l’uno. Una corona davanti e la tripla dietro. I cerchi erano in legno. La ruota si … Continua a leggere

Sante Lombardi, il pistard di Forlì

Sante Lombardi   Nato a Forlì nel 1933 inizia a correre come allievo con la Polisportiva Ebro Masotti (A.P.E.M.) di Predappio, passando poi alla Forti e Liberi come dilettante. L’incisivo spunto veloce di cui fa sfoggio colpisce anche alcuni dirigenti del Pedale Riminese, i quali decidono nel 1955 di averlo a Rimini nella loro squadra.   Questo per consentirgli di … Continua a leggere

Carlo Galetti, il vincitore del secondo e terzo Giro d’Italia

Carlo Galetti (Corsico, 26 agosto 1882 – Milano, 2 aprile 1949) Corridore schivo e non amatissimo dai tifosi, fu comunque uno dei più vincenti della sua epoca, grazia ad una carriera durata ben 30 anni, dal 1901 al 1931. Piccolo di statura e certamente non bello a vedersi, la sua condotta di gara veniva spesso giudicata utilitaristica. Molto astuto, scaltro, … Continua a leggere

La storia di Giuseppe Minardi “Pipaza”

Giuseppe Minardi, detto “Pipaza” Nato a Gaiano di Solarolo (RA) il 28 marzo del 1928 Ottenne la sua prima vittoria dopo che Pavesi gli frustò le gambe con un fascio di ortiche “Pipaza”, nato a Gaiano di Solarolo in provincia di Ravenna, il 28 marzo del 1928, incominciò nella S.S. Solarolese, nel 1947 da dilettante, dopo un brevissimo periodo di … Continua a leggere

Gli aneddoti del Tour de France

Dopo il gradimento dimostrato per il Giro d’Italia, continuiamo con la pubblicazione di altri aneddoti, questa volta relativi al Tour de France. La storia Sono passati ben 105 anni dal 1 luglio del 1903 da quando 60 temerari corridori si allinearono al via della prima tappa di un’avventura sportiva che oggi è definita all’unisono la corsa a tappe più bella … Continua a leggere

La storia della Colnago

La storia di Colnago è ricca di successi, in cinquant’anni il marchio del “trifoglio” ha raccolto più di 6.000 vittorie sponsorizzando più di 100 squadre professionistiche. Ernesto Colnago è da tutti ritenuto il maestro dei costruttori di telai ed uno dei “padrini” delle moderne biciclette da corsa su strada classiche. Ernesto nasce nel 1932 a Cambiago, un paesino alla periferia … Continua a leggere